E’ arrivato settembre e la scuola è pronta a partire.

Con la scuola sono arrivate le liste materiale, il corredo scolastico, i libri e le ricreazioni con le merende.

Un’occasione per partire con il piede giusto per un futuro ecosostenibile.

Cosa possiamo fare per vivere quotidianamente lo Zero Rifiuti a scuola?

Semplificare, scegliere la qualità, riutilizzare e acquistare di seconda mano.

Mi serve davvero?

E’ la domanda che dobbiamo farci scorrendo la lista materiale. Soprattutto se è una lista standard, non pensata alle reali attività di quello specifico anno scolastico. Alcuni oggetti sono indispensabili, ma altri chissà? Utilizzerà davvero 10 quaderni a righe e 10 quaderni a quadretti? Ha davvero bisogno di un’album da disegno nuovo?

L’ho già in casa?Zaino

Se nella lista ci sono gli acquerelli che lo scorso anno vostro figlio ha utilizzato solo poche volte, non sarà necessario riacquistarli nuovi. Penne e matite forse sono nascoste in qualche cassetto. Il blocco da disegno con ancora 8 fogli è possibile finirlo.

Funziona bene e durerà nel tempo?

Gli oggetti che acquistiamo devono avere una buona qualità, materiali che durano e magari compostabili, così a fine vita comunque ‘non lasceranno traccia’. Inoltre la qualità elimina i doppi acquisti: un buon compasso non solo svolgerà egregiamente il suo compito, semplificando la vita dello studente, ma sarà anche utilizzato per tutto il periodo necessario e non sostituto ogni anno e, per finire, sarà possibile passarlo alla sorellina o a un amichetto più piccolo.

Posso trovarlo di seconda mano?

Che siano libri, zaini, calcolatrici… forse puoi riutilizzare gli oggetti di un cugino, della sorella più grande o acquistarlo di seconda mano.

Inoltre un altro accorgimento per prolungare la vita agli oggetti è quello di scegliere fantasie che possono essere gradite per più anni, o che sia possibile passare indifferentemente ad un fratellino o una sorellina.

Organizza

il materiale

Una volta trovato tutto il materiale è fondamentale tenerlo con cura. Prepara delle scatole dove riporre quaderni, penne, gomme, colla di riserva, in modo che sia tutto organizzato, facile da trovare e da prendere. Se sistemi tutto, oltre ad essere più piacevole alla vista, ti sarà facile notare se è arrivato il momento di fare nuovi acquisti perché  le scorte stanno finendo.

lo spazio

Anche lo zaino ha bisogno di un posto tutto suo, così sarà sempre in ordine. In base agli spazi della casa e alle esigenze della famiglia può essere vicino all’ingresso, dove vengono svolti i compiti o vicino alla libreria dove si trovano i libri e i quaderni di scuola. 

Vuoi consigli di organizzazione della tua casa che tengano conto delle tue esigenze e di quelle dell’ambiente?

Scrivimi una mail elena@elenagremese.it